Orfeo ed Euridice

 
 

Il mito di Orfeo, amore, morte e musica, nella sua più famosa veste operistica, quella che sancì l'attuazione della riforma del melodramma serio settecentesco, grazie al libretto di Ranieri de' Calzabigi che superava la tradizionale dicotomia metastasiana di recitativo e aria per dare maggiore importanza allo sviluppo del dramma. Il testo poetico, stringato ed essenziale, ha poi ricevuto dall'ispirazione musicale di C.W.Gluck un'ulteriore valorizzazione espressiva, nel segno di quella compostezza illuministica che non ammette eccessi di alcun genere, pur sottolineando le emozioni e le vicende dei protagonisti di un dramma molto conciso ed efficace nel suo rapido sviluppo verso l'obbligatorio lieto fine.

Questa sera, accompagneremo Orfeo nel suo viaggio agli Inferi e nel suo travagliato ritorno, ascolteremo lo smarrimento di Euridice di fronte a quello che crede il tradimento dell'amato e il ritorno ad una vita infelice e la sfida di Amore alla morte, per mano del mitico cantore che commuoveva le pietre e le rocce con la sua musica.


Personaggi ed interpreti


Orfeo - Contralto Sibilla Serafini

Euridice - Soprano Tamara Stanese

Amore - Soprano Maria Eleonora Caminada

al pianoforte il Maestro Alessandro Pierfederici